Corpus Domini – Il pane che nutre

Pubblicato giorno 11 giugno 2020 - In home page

d92b8af1-6d7a-4596-8b07-d17bcf1ff6ac

CORPUS DOMINI – SANTISSIMO CORPO E SANGUE DI CRISTO – IL PANE CHE NUTRE

Festa del Corpo e Sangue del Signore! L’occasione per una riflessione sul sacramento più importante che Gesù ci ha lasciato: l’Eucarestia. Il pane e il vino, due elementi semplicissimi del nostro vivere quotidiano, diventano, per l’azione dello Spirito Santo e della Chiesa, il segno più eloquente e potente dell’esistenza e dell’opera di Cristo, sintesi della Sua Vita e provocazione per la nostra.

Siamo invitati ad essere una realtà unica che si nutre dell’Unico Pane e dell’Unico Vino vivendo il Suo Unico Amore.

Nel sacramento dell’Eucaristia, istituito da Gesù poco prima della sua morte per noi, Egli ha voluto lasciare un “testamento spirituale”. Ci ha amati fino al dono della vita e, se desideriamo essere suoi discepoli, anche noi dovremmo fare altrettanto, amandoci gli uni e gli altri con lo stesso amore. Gesù si propone: “Mangiate e bevete di me”, per avere, dentro di noi, la forza e il coraggio di un amore così grande, “per vivere in eterno”.

Eucaristia: il pane dell’amore che nutre e sostiene la vita di chi, come Gesù ha fatto dell’amore per gli altri la sua ragione di esistere.

Il nostro “compito” è credere in Gesù, l’Inviato di Dio; è imitare Gesù, che ha dato la propria vita per gli altri; è credere nella vita eterna.

Recuperariamo la nostra comunione e la nostra identità come Chiesa, uniamoci al Suo Amore così da seminare nella vita, personale, familiare e sociale, tutto il bene che sperimentiamo.

PICCOLO ESERCIZIO PER LA VITA QUOTIDIANA – il pane e il vino

Mi impegno a vivere concretamente questa Unità, generata dall’Eucaristia, offrendo aiuto a chi ha una necessità spirituale e/o materiale, consapevole del mio bisogno di essere nutrito, sostenuto, incoraggiato dall’amore di Gesù.

Padre celeste,
fonte della vita!
Infondi in noi il tuo Santo Spirito,
perché cresciamo nell’amore per Cristo
che ha offerto la sua vita per noi
e lo riconosciamo presente nell’Eucaristia.
Egli è il nostro Signore e Maestro,
il nostro Cibo e il nostro Amico,
il nostro Medico e la nostra Pace.
Donaci il coraggio di testimoniare a tutti
la sua gioia e la sua forza.
Amen

(Dal sussidio “Sulla tua Parola – il messalino”, ed. Shalom)

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)