Frammenti – Una scuola controcorrente… per questo missionaria

Pubblicato giorno 17 gennaio 2022 - In home page

In questi anni abbiamo scoperto quanto sia importante la dimensione del credere. Credere che qualcosa possa cambiare non è solo nutrire uno sguardo di speranza, ma costruire occasioni perché questo sguardo possa generare pensieri e muovere passi coraggiosi.

Coraggio, altra parola chiave di questo tempo segnato da una pandemia che non conosce orizzonte. Non è semplice mantenere l’equilibrio, tutti costantemente in bilico tra fragilità e paura. Eppure, “Eppure soffia ancora”, cantava Pierangelo Bertoli, un cantautore di altra generazione, è il vento, che spazza le nubi e improvviso arriva il sereno, un vento da cui farsi portare per affrontare il mare aperto. Solo il vento può gonfiare le vele.

La scuola missionaria diocesana, che anche quest’anno apre i suoi battenti da febbraio a maggio, vuole essere come un soffio di vento che allontana qualche nube e incoraggia a prendere il largo.

Il tema, scelto per quest’anno, è forse uno dei più suggestivi e anacronistici in questo tempo  dove restare immobili sembra la strada più percorribile: “Sì viaggiare… sii il tuo viaggio!”. Perché parlare di viaggio? Nella scuola ciò che conta è parlare dell’uomo e toccare le corde più profonde del suo essere; l’uomo che fin dalle origini ha dovuto attraversare terre per conoscere, conoscersi e sopravvivere; l’uomo che non viaggia, che resta fermo, è un individuo sordo, incapace di ascoltare quel grido profondo che convoca fuori da sé.

Si parte per tanti motivi: fuggire, annunciare, costruire, cercare un futuro. Si parte anche restando fermi, perché il vero valore di un viaggio non è nel toccare la meta a tutti i costi, ma nel decidere di cambiare posizione.

Nei cinque incontri della scuola, che si svolgeranno di sabato dalle  17.oo alle 19.oo  presso la parrocchia San Vincenzo Maria Strambi di Piediripa, attraverseremo questo tema.

Incontreremo storie di umanità in movimento e ci lasceremo interrogare fino alla possibilità di maturare la scelta di un’esperienza in terra di missione.

Quando? …se il vento è favorevole, anche questa estate!

Pronti per il primo incontro del 5 febbraio 2022 con il vescovo Nazzareno?

Vi aspettiamo, zaino in spalla e il coraggio del cammino.

Equipe Missionaria Diocesana

Lascia un commento

  • (will not be published)