Frammenti – Uno sguardo diverso sulla quotidianità – da “Stupore” di Anselm Grun, Queriniana

Pubblicato giorno 15 febbraio 2021 - In home page

stupore

Piccoli miracoli nella quotidianità, perché sia più saggia, più serena, più costruttiva, più consapevole.

Mi alzo: in genere, mi arrabbio con la sveglia che ha suonato, con il lavoro … se abbandono il mio cliché di nervoso/a e scontroso/a, riesco meglio ad accogliere il nuovo giorno. Mi metto in cammino, per partecipare al gioco della vita e realizzare i sogni che ho nel cuore.

Faccio la doccia: oltre che lavarmi, mi apro all’esperienza di ricevere una buona dose di energia, per l’intera giornata.

Mi lavo i denti: una buona abitudine. Ho mai pensato, che curando la mia bocca, mi preparo a dire parole buone, che incoraggiano e non feriscono?

Mi vesto: per una volta, non scelgo in fretta e distrattamente gli abiti, ma penso…. Mi torna in mente che come cristiano, sono chiamato, non solo, a indossare bei vestiti, ma a rivestirmi di Cristo, l’uomo nuovo che mi rende una persona nuova (Ef.4,24).

Faccio colazione: di solito, mangio in fretta, meccanicamente. Mi metto in gioco … assaporo… , mi accorgo, mi è più facile gustare, con consapevolezza e gratitudine, i doni buoni che Dio mi regala ogni giorno.

S.C.

Lascia un commento

  • (will not be published)