Uniti, nella preghiera – II domenica di Pasqua: NONOSTANTE TUTTO… PACE A VOI!

Pubblicato giorno 24 aprile 2022 - In home page

Pasqua, il Risorto: un momento di incontro sconvolgente.

Un corpo ferito, l’impotenza umana che si consegna, la mitezza che viene offesa e oltraggiata da tutti e lo Spirito Santo che ci trascina in un “mondo nuovo”: “Beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!”

“Tutti erano soliti stare insieme”: il fermarsi, la felicità, la gioia, l’amicizia, il pensare agli altri e la diversità sono la nostra ricchezza, sono le radici per costruire la pace.

Nonostante tutto, nonostante i nostri abbandoni, i nostri tradimenti, i nostri rinnegamenti, le nostre incomprensioni, le nostre presunzioni, le nostre distrazioni, le nostre fughe, le nostre paure, Gesù ci accoglie: ”Pace a voi!”.

Noi, nella testardaggine di Pietro, nell’ambizione di Giacomo e Giovanni, nell’ardore di Simone lo Zelota, nell’incredulità di Tommaso e nella comunità tutta, insieme per ri-trovare Gesù.

IncontriamoLo nell’ascolto, nella preghiera, nella condivisione, nella relazione, nel servizio, nell’impegno, nell’apertura.

“Erano perseveranti nell’insegnamento degli apostoli e nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere”: celebriamo la domenica, l’appuntamento da vivere con la Chiesa di Dio.

UN ESERCIZIO E UNA PREGHIERA –  un corpo risorto, l’amore incarnato

Riconosciamo il Risorto nel corpo di un genitore anziano.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di un vicino di casa solo.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di un figlio confuso e sfiduciato.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di un bambino debole.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di un giovane martorizzato dalla guerra.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di una donna maltrattata.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di una persona disabile triste.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di un immigrato solo e sconfitto.

Riconosciamo il Risorto nel corpo di ognuno di noi bisognoso dell’Altro.

“Non temere! Io sono il Primo e l’Ultimo, e il Vivente”

A.A. (fonte: sito QUMRAN2.NET)

Lascia un commento

  • (will not be published)