V Domenica di Pasqua – Ci conduci alla verità e alla vita

Pubblicato giorno 7 maggio 2020 - In home page

44a7b1ae-2de4-4e93-9e3a-6c214ca53877

CI CONDUCI ALLA VERITÀ E ALLA VITA – IMITARE IL SIGNORE

Gesù è compagno di strada. Il rapporto con il Signore non è una sorta di “assicurazione contro il rischio”, ma un incontro rigenerante che dà senso e valore alla nostra esistenza.
La prima comunità cristiana, crescendo e ampliandosi, sperimenta conflitti interni e incomprensioni; tutto ciò è motivo di maturità nella fede e nell’amore reciproco. I primi cristiani hanno potuto comprendere, passo dopo passo, la volontà di Dio su ciascuno di loro e scoprire i doni con i quali il Signore li ha arricchiti per il bene comune.

Il popolo di Dio cresce: “pietre vive”, strette a Cristo, “per la costruzione di un edificio spirituale” che è la Chiesa; mattoni viventi che si cibano della Parola di Dio, persone capaci di vivere e testimoniare.

Gesù esorta i suoi discepoli a non avere paura, a non dubitare, a non temere le difficoltà del vivere quotidiano.
La strada è tracciata, è sicura.
Gesù dice: “Io sono la via, la verità, la vita”.
Lui è la sola “via” da percorrere.

Ripercorriamo la sua via facendola diventare nostra, compiamo i suoi gesti, amiamo come Lui ama, serviamo i fratelli dando la precedenza agli ultimi, opponiamoci a ciò cui Lui si oppone.

Adottiamo la logica del regno di Dio.

Seminiamo l’amore di Dio nella nostra storia.

Lasciamoci guidare dallo Spirito Santo, perché la grazia di Dio agisca in noi e attraverso noi, superando i nostri limiti e le nostre resistenze.

PREGARE IN FAMIGLIA – per superare i nostri conflitti

La tavola è il luogo simbolo della nostra fraternità.
Signore, fa’ che questo pasto ci aiuti a superare le difficoltà e a condividere il bene quotidiano.
Amen

(Dal sussidio liturgico-pastorale “Quaresima e Pasqua”, ed. San Paolo)

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)